Pagine

venerdì 18 aprile 2008

Il cielo di Scandicci, oggi - Federico Moccia



.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Raccontarsi è attraversare se stessi.
E poi dirlo agli altri, senza imposizione alcuna, solo con la voglia di conoscersi e condividere.

Chi sono... domanda difficile.
Domanda bellissima.
Io sono le parole che amo,
le storie che racconto,
gli amici più cari che mi accompagnano in questa vita.
Sono nei colori di un fiore che cresce ostinato
al bordo di una strada asfaltata.
Vivo dentro al cielo,
quando al tramonto si tinge d'arancio,
sempre diverso, sempre se stesso.
Sono nei quadri che dipingo,
nella penna che uso quando scrivo,
in un piccolo regalo che scelgo per fare una sorpresa.
Sono nel piacevole tepore di un maglione d'inverno
e nella libertà di una maglietta estiva,
nel caldo sole d'agosto.
Mi ritrovo nelle pagine degli scrittori che amo,
nei fotogrammi di un film che mi commuove.
Mi perdo negli occhi di chi amo
e mi ritrovo in quelli di chi mi fa sorridere
e sa ridere di sé.
Sono le cose che amo: l`amicizia e la lealtà,
la solitudine e la compagnia degli amici,
il silenzio e lo scoppio improvviso di una risata.
Correre in moto, quando la visiera del casco
è alzata ed entra il vento.
Parlare senza dire niente,
perché gli occhi hanno già svelato tutto.
Mangiare una brioche calda alla crema,
bere una buona birra.
Nuotare nel mare:
quello salato d'estate
e quello turbolento e dolce dei sentimenti.
Penso che le persone siano onde: mai né vincenti né perdenti.
Solo onde.
Che mi portano via, mi affascinano,
mi spingono e sollevano.
E non so mai a quale spiaggia mi faranno arrivare.
Ognuna delle persone che incontro
è un'onda in cui mi tuffo volentieri.
E mi piace chi sogna,
chi sorride,
chi vive e non sopravvive,
chi non perde fiducia ed entusiasmo,
chi pensa che un tramonto non sia una fine ma un inizio.
E tutto questo non è questione d'età.
Amo la curiosità
quando è voglia di conoscere e non invadenza.
Sono curioso "come una donna",
dicono a volte i miei amici.
E io rido.
Ma credo che la curiosità sia una cosa bella, e comunque,
che non appartenga ad una sola categoria.
Amo il darsi del "Tu": è come darsi del "Lei".
Dipende sempre e solo da come lo si fa.
Poi, come diceva J. Prevert,
"non volermene se ti do del tu: io do del tu a tutti quelli che si amano anche se non li conosco."
Amo il mio essere adulto oggi,
perché è frutto del ragazzo che ero ieri.
Che ha provato dolore, gioia, solitudune, delusione, voglia di reagire, speranza.
Nessuno ti ascolta se non sei credibile.
E sei credibile quando non nascondi il tuo universo.
Amo i brividi che mi attraversano quando qualcuno mi ha capito
e si ritrova in ciò che scrivo.
K.Gibran affermava che
"il significato di un uomo non va ricercato in ciò che egli raggiunge,
ma in ciò che vorrebbe raggiungere."
Ed io ci credo.


Federico Moccia è nato a Roma nel 1963.
Lavora per il cinema come sceneggiatore e per la televisione come autore di testi per grosse produzioni dell'area intrattenimento.

11 commenti:

  1. Bellisima veduta, ma soprattutto mi e' piaciuta la poesia.

    RispondiElimina
  2. Ciao Laura questo cielo è fantastico e tu vivi in una città che io adoro!!!!!

    RispondiElimina
  3. Io ammiro moltissimo chi,come te,riesce a trovare le parole giuste da abbinare alle immagini,che siano poesie,canzoni o brani di un libro..

    RispondiElimina
  4. Imma mi fa piacere che tu conosca la mia città. Io purtroppo non conosco il Texas.

    Sabrina, un bacio

    RispondiElimina
  5. Ciao Laura siamo due persone diverse io sono Imma di Napoli che vive a Milano e ti conosco tramite il forum di decolucy :-)

    RispondiElimina
  6. Imma di decolucy, scusami, ho fatto confusione.
    Tu sei l'Imma della bellissima tegola!

    RispondiElimina
  7. si sono Imma della tegola e grazie ...per la bellissima!!!!
    Comunque volevo dirti che sei bravissima e riesci proprio in tutto complimenti!

    RispondiElimina
  8. Ciao Laura, mi sono letteralmente persa nel tuo blog ricco di idee e traboccante di sentimenti e fantasia. Ho sentito il desiderio di farti i complimenti!!! Abbiamo in comune, oltre al nome, la creatività, ma io mi ci posso dedicare dapochi mesi, se vorrai ti darò l'indirizzo del mio blog. SEI BRAVISSIMA!! :-)

    RispondiElimina
  9. Ti ringrazio omonima, mi farebbe piacere venire a trovarti.

    RispondiElimina