Pagine

lunedì 13 luglio 2009

Rafia



Potrebbero essere sottobicchieri. Una volta usavano con la tovaglietta abbinata.


Per farli servono della rafia e questo, chiamiamolo telaio, di cartone spessissimo.
Mi ha insegnato a farli la mia amica Marisa, al campeggio.
Provo a spiegare anche se non è facile.
I fori sul cartone sono in numero dispari, in questo caso sono 37. Nella foto non credo si veda ma io li ho numerati per aiutarmi nel lavoro.
Avevo pensato di scannerizzarlo ma è troppo grande. In fondo al post c'è il disegnino.


Il davanti (dove si lavora) e il dietro


Si usa preferibilmente un ago lungo da tappezziere (che io non avevo ancora): una volta sotto, una volta sopra.
Se si finisce la gugliata, si ricomincia con un filo nuovo, ripartendo un po' indietro.


Quando arriviamo alla misura desiderata si infila la parte di raffia rimanente nel lavoro così come si vede nella foto


si tagliano tutti i passaggi dal dietro e si sfila il lavoro dal simil-telaio



Si fermano tutti i fili, con l'ago, davanti o dietro così come si vede nelle foto e poi si tagliano.
--------
Ho fatto un disegno con la numerazione da seguire.



---------------

Aggiornamento del 9 dicembre 2011: ho trovato un video dove si vede bene il modo di lavorare questa tecnica.

11 commenti:

  1. Laura, come mi piace! Siccome vorrei provare, puoi spiegarmi l'inizio, cioè mettiamo che te parti infilando l'ago nei fori 1 e 2,ma poi i prossimi due fori, che immagino siano dalla parte opposta, a quali numeri corrispondono?
    Grazie e complimenti per tutte le cose che proponi.

    RispondiElimina
  2. Premetto che adoro tutto ciò che è rafia,vimini, ecc... ma questi lavori sono meravigliosi!!!!
    Sei stata veramente molto brava, e il risultato è perfetto!!
    Complimenti anche alla tua "maestra", ti sta insegnando un sacco di cose bellissime!!!
    Un bacione, ciao
    Maria Rosa

    RispondiElimina
  3. Complimenti a tutte le "maestre" che ci permettono di imparare.
    Un bacio a te MariaRosa

    RispondiElimina
  4. Clem faccio un disegnino e lo pubblico. Ti ringrazio

    RispondiElimina
  5. Grazie per le spiegazioni, sei stata molto chiara.
    Ho immagazzinato e chissà se un giorno....

    RispondiElimina
  6. Quanto mi piacciono questi intrecciiiiii...
    :)

    RispondiElimina
  7. Mi fa piacere Tiziana, ciao

    Anna anche a me, proprio l'intrecciare mi piace. E' noiosissimo invece fermare tutti i fili. Un bacio

    RispondiElimina
  8. oggi ho riaperto il mio blog e siccome ti seguo,ho visto quest'ultimo lavoro,adesso,se non mi metto a farlo non dormo.Ti invidio.Comunque io provero' con qualcos'altro........non te lo dico.....
    ciao e complimenti da ester

    RispondiElimina
  9. Ester io ho provato anche con il cotone n 3. Una sfacchinata e non ne vale la pena. Sono curiosa di vedere con cosa proverai. Ciao

    RispondiElimina
  10. Voglio provare anch'io!!! Chissà se anche le mie bimbe ci riusciranno? Magari con un po' di aiutino mio. Lena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Lena, vedrai che ce la fanno. ciao

      Elimina