martedì 14 gennaio 2014

Bic ricoperta con nome

Bic ricoperta da Paolo nel 1991

Tanto tempo fa chi faceva il militare, per passare il tempo libero, ricopriva le penne bic con del filato e, mentre ricopriva, scriveva anche il nome.

...


Tutto è cominciato da qui, poi Paolo, un lettore del blog, mi ha aiutato scrivendomi le sue spiegazioni e ho fatto la mia penna.



Dei lettori mi hanno mandato le foto delle loro bic ricoperte e ancora altri lettori.

Questa è la penna che mi ha mandato Angelo in questi giorni. L'ha fatta per sua figlia Alessandra, cercando di ricordare quello che aveva imparato venticinque anni prima. Metto le sue foto.





Angelo grazie, la tua penna è bellissima!

6 commenti:

  1. Ecco hai visto?.....anche se non hai fatto il militare hai fatto le penne !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E con una soddisfazione immensa Chiara. Grazie

      Elimina
  2. Chissà quanto filato si mangiano ste BIC no?

    RispondiElimina
  3. Bella questa penna! Poi il nome è favoloso ;-)

    RispondiElimina
  4. Mi fa piacere che la penna vi sia piaciuta; prossimo lavoro sarà la penna con il nome di mio figlio: Donato...ma più in là perchè, come accennavo a laura , è una faticaccia, da ragazzi era tutto più facile e si aveva più tempo a disposizione: per realizzare questa penna mi ci sono volute circa 6 ore ma ricordo che sotto naia ci impiegavo mediamente 4 ore.
    Ringrazio nuovamente Laura per lo spazio concesso alla mia penna.

    Ciao
    Angelo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Angelo per aver condiviso questa tua creazione

      Elimina